Recensioni Canne Canne da Spinning TFO Signature Series G.Loomis
Canne da Spinning TFO Signature Series G.Loomis
Mercoledì 05 Giugno 2013 11:40
Canne da Spinning TFO Signature Series G.Loomis by Alessanro Puggioni             ACQUISTA ADESSO!

Il progetto TFO Signature Series nasce dal grande Gary Loomis, che dopo aver venduto alla Shimano il suo famoso marchio G.Loomis, conosciuto dagli spinner di tutto il mondo, e dopo aver passato alcuni anni dietro progetti per la salvaguardia dei fiumi americani, ritorna sul mercato internazionale con la produzione di una serie di grezzi in collaborazione con la Temple Fork Outfitters (TFO) di Dallas, azienda produttrice di canne da mosca.
Il risultato è una serie di canne che copre la pesca a spinning a 360 gradi, salt e fresh water sia da terra che da natante, il tutto ad prezzo contenuto, permettendo di apprezzare le caratteristiche di queste canne sia dagli esperti che dagli spinner alle prime armi.
La Signature Series ha dei grezzi sviluppati sulle linee guida tecniche, design e livello
qualitativo dei famosi grezzi G.Loomis realizzati in modulo di carbonio gl3, garantendo un elevatissimo rapporto qualità prezzo e ottime prestazioni.
Questa serie di canne sono estremamente sensibili e leggere, sono state studiate perche ogni canna abbia una buona azione di punta, per poi divenire progressiva lungo la parte alta del fusto, fortificata e potenziata da un diametro del fusto maggiorato nella parte del manico, che nasconde una buona riserva di potenza al momento opportuno, utile  per contrastare adeguatamente  i predatori di mole durante il combattimento in tutte le situazioni, anche le più estreme.
La TFO ha utilizzato per la Gary’s Signature Series dei grezzi di colorazione blu scuro, e per contraddistinguere la potenza c’è una carta colori per identificarne facilmente le caratteristiche (TFO rod power chart), colori che caratterizzano i manici splittati.
Le finiture esteticamente sono molto gradevoli, variano a seconda del modello, con manico splittato o interamente in sughero, realizzato per ridurre il peso e agevolare il confort in pesca.  
Il modello che ho provato in pesca è la TFO SWS 706-1 POTENZA: 1/2-1½oz LUNGHEZZA: 7’ Lb: 10-25 prestatami da un amico per diverse battute di spinning. A primo impatto, maneggiandola a secco, ci si rende subito conto che si tratta di un attrezzo ideale per insidiare predatori di mole come serra e barracuda, ricciole e dentici, utilizzando esche lunghe e pesanti o casting jig. Buona scelta anche per la pesca a spinning dalla barca, sulle mangianze, per ricerca di vari predatori di branco come pelagici o tunnidi.
Impugnandola si nota il manico corto e splittato che ricorda la vecchia scuola americana, cosa che emerge da diverse caratteristiche in questo attrezzo. Se da un lato favorisce il confort nell’azione in diverse situazioni, non inficia le capacità di lancio grazie all’elasticità del grezzo, in particolare della punta. Il manico è costruito con sughero portoghese di alta qualità. L’ultimo parte più scura è fatta di sughero bruciato, per resistere alle maggiori sollecitazioni di cui è sottoposto quest’ultimo pezzo.
Il porta mulinello è classico a vite adatto per mulinelli 4000-5000 taglia Shimano e 3000-4000 taglia Daiwa; la canna si bilancia alla perfezione con mulinelli di queste taglie. L’anellatura è di buona fattura, in questo modello abbiamo 8 anelli più apicale di dimensioni abbondanti, in modo da consentire il passaggio del moschettone a sgancio rapido solitamente utilizzato dagli spinner  salsi.
In pesca ho avuto la conferma delle impressioni suscitate a primo contatto: il suo regno è la scogliera con mare formato alla ricerca di medi e grossi predatori; la potenza derivante dalla qualità del fusto unita all’ottima curva d’azione permette la gestione di prede imponenti e cattive anche in situazioni di mare estremo.
Una canna sicuramente perfetta per tecniche come light shore jigghing e spinning con medie e grosse esche. Nonostante questo, la sensibilità della punta permette di gestire e lavorare artificiali come piccoli minnow, per la ricerca, ad esempio, della spigola in situazioni estreme ed impegnative come scogliere medio alte ed in piena mareggiata.
Infine grazie al suo grezzo reattivo e alla maneggevolezza garantita dal suo manico corto, è un ottima alleata per lo spinning da natante, in particolare su mangianze con predatori di un certo stampo.
In conclusione la TFO con Mr. Loomis ha creato una vasta gamma di canne adatte sia per lo spinner neofita che per lo spinner esperto, con un ottimo rapporto qualità prezzo difficilmente reperibile sul mercato. Le canne partono dai modelli più leggeri, 1/4oz 12-16lb per arrivare ai modelli più pesanti ½-2oz 30lb e tutti sono proposti in varie lunghezze, dai 6’ ai 7’6”. Come risulta dalla mia prova, i grezzi sono nervosi e reattivi. La canna provata (potenza 1/2-1½oz) è una 7’ tosta e reattiva, questo vi da un paragone per poter scegliere dalla vasta gamma offerta la canna più adatta al vostro stile di pesca.